Wake Up Call di Alfio Bardolla: l’evento che ti mostra come raggiungere la libertà finanziaria

Stai pensando di partecipare al Wake Up Call di Alfio Bardolla ma non ti sei ancora deciso? Ti interessa approfondire le regole della libertà finanziaria ma allo stesso tempo sei un po diffidente? Stai cercando qualcuno che ci è già passato per lasciarti ispirare dalla sua esperienza?

Ok, sei nel posto giusto!

Ho partecipato insieme alla mia compagna all’edizione di ottobre 2018 del Wake Up Call di Alfio Bardolla: l’evento di libertà finanziaria più grande d’Europa ed in questo articolo ti descriverò nel dettaglio tutti i suoi contenuti, i suoi pregi ed i suoi difetti, in modo che potrai decidere con più consapevolezza.

Pronto? Iniziamo!

Wake Up Call: cosa è nello specifico e come è strutturato

Il Wake Up Call è una specie di Bootcamp, un evento mostruosamente gigante (eravamo circa 2500 persone), nel quale Alfio Bardolla mostra nel dettaglio quali sono le regole per raggiungere e mantenere la libertà finanziaria.

E’ un evento di spessore e lo si vede dal fatto che ogni micro dettaglio è stato curato nei minimi particolari; selfie zone, cartelloni con frasi motivazionali, schermi TV con immagini evocative, punti ristoro all’interno della struttura. Insomma un vero e proprio evento con la E maiuscola.

L’evento è strutturato in 3 giorni così suddivisi:

  • venerdì pomeriggio/sera (dalle 17 alle 23.30 circa)
  • sabato tutto il giorno ( dalle 9.30 alle 19.30 circa)
  • domenica tutto il giorno (dalle 9.30 alle 19.30 circa)

L’evento è ben congeniato e ci sono delle frequenti pause con la possibilità di gustare un caffè o di sgranchirsi un po le gambe.

In questa edizione l’evento si è tenuto presso il MICO (Milano Congressi), una struttura estremamente futuristica con tutte le carte in regola per creare un impatto di elevatissima qualità, come puoi notare dalla foto che segue.

La sala dell’evento era una sala pazzesca con più di 2500 posti a sedere (tutti occupati!) ed un impianto audio-video incredibile.

Il palco si estendeva in orizzontale per tutta la lunghezza della sala, in modo che Alfio potesse camminare da una parte all’altra per poter parlare un po con tutti quanti i partecipanti.

Sul palco dominava la scritta gigante “Alfio Bardolla” di colore ovviamente arancione e sopra il palco c’erano ben 3 maxi maxi maxi schermi giganti dai quali anche l’ultima persona delle 2500 in ultima fila poteva vedere (e sentire) perfettamente Alfio Bardolla.

Ecco una foto che ho scattato di nascosto durante l’evento, perché purtroppo non era consentito ne fare foto ne fare video. Ma ovviamente qualche foto io me la sono portata a casa 🙂

Come puoi vedere gli schermi sono enormi. Guarda solo quanto è alto Alfio Bardolla sul palco e quanto sono grandi gli schermi!

Veramente fantastico, nulla da dire in merito.

Ora che ti ho fatto una panoramica su come è stato strutturato l’evento vediamo di capire un po a chi si rivolge questo tipo di corso.

Wake Up Call: a chi si rivolge questo corso sulla libertà finanziaria

Come ho scritto all’inizio di questo articolo, il Wake Up Call non è un vero e proprio corso di formazione, per vari motivi. Uno tra tutti, il motivo che sarebbe impossibile fare realmente formazione con 2500 persone in aula.

Infatti questo evento è più un evento informativo, cioè un evento che informa in maniera impeccabile le persone su che cosa sia veramente la libertà finanziaria e su come si possa costruire anche partendo da zero.

Devi partecipare a questo evento se:

  • sei un lavoratore dipendente ed hai iniziato a sospettare che il tuo lavoro non potrà darti nel lungo periodo la libertà  finanziaria e lo stile di vita che desideri per te stesso e/o per la tua famiglia
  • sei un libero professionista e ti sei reso conto che quando tu vai in vacanza ci va anche il tuo reddito, ma non sai cosa fare e non sai da dove iniziare per mettere in cantiere delle soluzioni efficaci
  • sei un piccolo imprenditore che ha fatto la fine del topo; cioè hai aperto la tua azienda con l’idea di fare qualcosa di fighissimo e spaccare il mondo ma ora lavori 22 ore al giorno e guadagni o come prima o di meno
  • sei semplicemente una persona curiosa ed aperta alle nuove possibilità che sta cercando nuove vie per costruire la sua finanza personale, lontano dagli stereotipi tradizionali del tipo: studia, prendi buoni voti e trova un buon lavoro

Wake Up Call: come si svolge questo super evento di finanza personale

Alfio Bardolla è veramente un grande. Devo ammetterlo. Circa 10 anni fa ricordo la sua pubblicità su alcune riviste, nelle quali diceva di insegnare alle persone a diventare ricche investendo in immobili.

Ovviamente aveva sempre quel dannato maglione arancione 🙂

La pubblicità recitava: “Se non sei ricco è perché nessuno te lo ha insegnato“. E ricordo che pensavo tra me e me: “Ma che cialtrone questo qua….!!!

Non so perché ma in quel periodo non credevo fosse possibile studiare la materia della ricchezza. Oggi invece devo ricredermi.

La ricchezza è una materia complessa ed affascinante, che può essere insegnata ed imparata. Ed il problema più grande è che non viene insegnata in nessuna scuola/istituzione/università. Ecco perché Alfio Bardolla riscuote così tanto successo. Perché è stato il primo (ed attualmente l’unico) ad aver portato avanti un progetto di questa portata e ad aver prodotto dei risultati pazzeschi.

Ma torniamo all’evento.

I tempi sono (quasi) perfetti, nel senso che Alfio non lascia nulla al caso. Ha dei blocchi specifici nei quali parla di argomenti specifici con un tempo predeterminato.

Generalmente alla fine di ogni blocco passa la parola al pubblico il quale può porgli delle domande. E questa è una delle parti più belle ed interessanti dell’evento: l’interattività con Alfio Bardolla.

Il Wake Up Call non è il classico evento nel quale tu stai seduto per 8 ore ad ascoltare lo speaker che parla ma è un evento interattivo.

Dopo ogni blocco Alfio passa la parola al pubblico ed interagisce con lui. In questo modo, anche solo ascoltando, ci si rende conto che ci sono persone con i nostri stessi dubbi, problemi, perplessità e che tutti siamo sulla stessa barca.

Tra il pubblico ci sono anche alcuni dei sui allievi che raccontano la loro esperienza con i corsi di Alfio Bardolla e che mostrano i loro risultati. Ecco nella foto seguente un ragazzo di appena 29 anni che ha deciso di diventare un imprenditore immobiliare e che racconta la sua storia in video.

Insomma è molto stimolante ed incoraggiante allo stesso tempo. Potrai vedere di persona alcuni individui che partendo da zero hanno costruito un patrimonio milionario in appena due anni di attività.

Una figata pazzesca!

Oltre all’interattività, Alfio distribuisce ad ognuno un quaderno, un manuale ed una penna, perché in ogni parte dell’evento ci saranno dei lavori da fare.

Insomma, stai sicuro che non c’è da annoiarsi!

Ultimo ma non meno importante, Alfio Bardolla è un esperto di PNL. Il modo in cui ristruttura davanti a 2500 persone le convinzioni dell’individuo con il quale sta parlando è eccezionale ed è una delle cose che ti auguro di vedere almeno una volta nella vita.

Sembra di essere ad un corso di Anthony Robbins.

Inoltre in questa edizione c’erano anche degli ospiti d’onore. C’era il grande Oscar Farinetti, l’ideatore di Eataly, la famosa catena di ristoranti made in Italy.

Oscar Farinetti ha portato un intervento splendido, che a parer mio è valso tutto il costo del biglietto. E’ stata un preziosa opportunità per ascoltare dal vivo il mindset di un imprenditore multimilionario che ha fatto la storia. Eccolo qua.

E poi c’era un altro grande personaggio della crescita personale ma non era presente fisicamente perché avrebbe dovuto partecipare da li a breve ad un altro evento in Spagna, che è il grande e stimatissimo Roberto Re, che incontrerò tra poco al suo corso Il ponte della Comunicazione che si terrà a Roma il 16 ottobre 2018, e del quale scriverò un articolo a parte. Ecco una foto del grande Roberto Re, sugli schermi del Wake Up Call.

 

Wake Up Call: ecco i contenuti del corso sulla libertà finanziaria di Alfio Bardolla

80% psicologia e 20% tecnica.

Questo è il punto fondamentale sul quale si basa tutto quanto l’evento.

Non sarà possibile raggiungere la libertà finanziaria con un mindset errato. Il punto cruciale sul quale dovrai lavorare, se vorrai intraprendere questo percorso, sarà la costruzione di un mindset orientato alla libertà finanziaria.

Le tecniche vengono dopo. Si imparano. Ma il mindset è fondamentale.

Alfio ci ha mostrato che la libertà finanziaria è come un tavolo che si poggia su 4 gambe:

  1. sulla prima gamba ci sono le royalties, ovvero delle rendite automatiche nelle quali non è coinvolto il nostro tempo:  prodotti online, diritti d’autore, affitti, subaffitti, etc..
  2. sulla seconda gamba ci sono gli investimenti immobiliari, ovvero la capacità di compiere operazioni come le cessioni di compromesso, individuazione ed acquisto di case all’asta, etc…
  3. sulla terza gamba c’è il business, ovvero la capacità di progettare e creare delle aziende che siano in grado di crescere e prosperare anche senza l’intervento diretto e/o la presenza dell’imprenditore
  4. sulla terza gamba c’è il trading, ovvero la capacità di saper commerciare in alcuni dei mercati di liquidi e redditizi del mondo, come per esempio il forex (foreign exchange – cambio di valuta), le opzioni, le commodities, etc..

Se non sai esattamente il significato di alcuni termini, segui i link che ho inserito nelle keywords ed approfondiscine il significato su wikipedia.

Durante questi tre giorni di corso, Alfio Bardolla ci ha mostrato nel dettaglio ed ha approfondito ognuno di questi 4 punti chiave della libertà finanziaria, mostrandoci come sia possibile iniziare nel modo più corretto ed ottenere i risultati più vantaggiosi e profittevoli.

Il tutto ovviamente corredato da tutta una serie di casi studio reali di alcuni suoi allievi che erano tra il pubblico in aula.

So che può sembrare lontano, difficile, complicato…ma credimi..quando sentirai le storie delle persone che partendo dalla tua stessa situazione (a volte anche peggio), ce l’hanno fatta…inizierai a pensarla diversamente.

Tutto è difficile prima di diventare facile!

Wake Up Call: il networking

Ultima ma non meno importante è la preziosa opportunità di entrare in contatto con persone di un certo tipo e di un certo livello. Il Wake Up Call è una miniera di nuovi contatti e di nuove relazioni di qualità, proprio perché le persone che frequentano questo tipo di evento sono persone che:

  • hanno deciso di intraprendere un cambiamento e quindi sono super motivate
  • hanno già cambiato la propria vita e quindi ti possono aiutare/ispirare

Inoltre, una delle cose che mi ha lasciato senza parole è il fatto che in aula c’erano tantissime persone che erano al loro secondo/terzo/quarto Wake Up Call…!

Persone che erano li semplicemente per il piacere di esserci e di conoscere nuove persone. Fantastico.

Wake Up Call: Conclusioni

Se non ti ho ancora convinto non so cosa altro fare..!!! 🙂

Il Wake Up Call è un’occasione unica e di estremo valore per iniziare un cambiamento significativo nella tua vita, sempre che tu voglio farlo ovviamente.

Se deciderai di intraprendere questo percorso potrai farlo con uno dei più grandi imprenditori ed esempi viventi mai esistiti in Italia che è Alfio Bardolla. 

Grazie a lui ed al suo Team potrai raggiungere risultati straordinari in tempi relativamente brevi grazie all’applicazione di metodi scientifici testati e provati direttamente sul campo.

Insomma, sei in una botte di ferro 🙂

Wait image

Scrivere questo articolo è stato divertente ma allo stesso tempo impegnativo, poiché come avrai capito sono dovuto andare fisicamente a Milano (io vivo a Roma) per riportarti qui tutte queste informazioni e queste fotografie.

Quindi, sperando che tu abbia apprezzato il mio sforzo e che tutte le informazioni che ti ho riportato ti siano state utili ti chiedo cortesemente di condividere questo articolo su facebook o sugli altri social che utilizzi e/o di lasciarmi un commento qui in basso.

A presto!

Condividi con i tuoi amici










Inviare
Share on Pinterest

Lascia un commento

commenti

Copyright © 2018 - Questo blog è di proprietà della Yudream SRLs - Viale America 111 - 00144 - Roma (IT) - PI 13823821007 - PEC yudream.srls@legalmail.it - Privacy Policy